Mar29

SyART Sorrento Festival  2019: In_dialogue.

SyART Sorrento Festival, evento espositivo dedicato al mondo dell’arte contemporanea, pur conservando i principi e gli intenti sostanziali degli esordi, in questa edizione si apre a nuovi possibili dialoghi.

In_dialogue difatti è il filo conduttore della 3° edizione di SyART Festival Sorrento che dall’ 11 Maggio al 9 Giugno presenta in una group exhibition artisti provenienti da undici Paesi diversi: Italia, Stati Uniti, Australia, Germania, Serbia, Spagna, Cuba, Libano, Israele, Egitto e Francia. Un tema che lega le dieci sale espositive Main Room Pop Art, Neo-pop, Spazialismo, Figurativo (con due sale), Informale, Astratto-geometrico, Onirico, Fotografia concettuale Solo Room Julia Krahn, Solo Room Lello Masucci.

Alla guida quest’anno Rossella Savarese, curatrice e gallerista che ne ha seguito anche la precedente edizione. L’intenzione progettuale è di dar vita ad un dialogo che s’innesta grazie ad un messaggio inviato da artisti quali Andy Warhol, Robert Indiana, Keith Haring e Roy Lichtenstein, indiscussi rappresentanti internazionali della POP ART presenti nella Main Room Pop Art. Messaggio che, decodificato e rimodulato, trova nuove espressioni nelle opere esposte nella sala Neo-Pop e prosegue, animandosi all’interno del percorso espositivo in cui Pittura, Scultura, Installazione, Fotografia, si raccontano con più di cento lavori. Alla Solo Room dello scorso anno, se ne aggiunge una seconda, quest’anno assegnate rispettivamente all’artista di origini tedesche Julia Krahn ed all’artista Lello Masucci la cui opera storica del 1988 “Sacchi di Notti napoletane” è stata recentemente acquisita dal Museo MADRE di Napoli. Consistente la partecipazione femminile, con una chiara volontà di lanciare un monito sulla presenza delle donne nel mondo dell’arte.

In_dialogue anche la location, Villa Fiorentino, in coerenza con un ampio progetto di mostre che si va strutturando e realizzando nei suoi spazi. Ed ancora In_dialogue SyART, il cui Founder e Promoter Leone Cappiello, continua a sostenere e credere nel significato di “young” come accezione di nuovo, di impegno verso i giovani talenti ma che si amplia e cresce divenendo SyART Festival Sorrento, in cui gli artisti storicizzati rappresentano sostegno ed humus fertile per i creativi che tentano di strutturarsi e proporsi nel settore contemporaneo.

Si confermano i Premi Fata Verde ed i percorsi didattici curati da Simona Schiazzano, attraverso la realizzazione di più progetti educativi. Gli studenti sorrentini accolgono i visitatori fungendo da stewards ed hostess, esperimento approvato con entusiasmo già nella precedente edizione.

Tra gli eventi collaterali l’installazione dell’opera dell’artista israelo-americana Dalya Luttwak, Global Warning: The First Tropical Mangrove in Venice commissionata in occasione della 16° edizione della Biennale di Architettura di Venezia 2018. La scultura, precedentemente installata presso il Giardino della Marinaressa e che rappresenta il complesso sistema di radici di un albero di mangrovie accoglie i visitatori all’ingresso di Villa Fiorentino. Sempre ad opera di Luttwak “Ivy Edera” scultura di 11 metri di altezza installata come progetto site-specific in Via San Francesco, 25. Ed ancora un Video Mapping in 3D Art in Motion sulla facciata della Villa a cura di Enrico Agresta e Francesco Cuomo.

SFOGLIA IL CATALOGO UFFICIALE!

Mar29

Rassegna stampa

0 comments

Un click per leggere l’articolo completo

2019

15 maggio Il Giornale

14 maggio Il Mattino

14 maggio Corriere del Mezzogiorno

12 maggio La Stampa

10 maggio Il Mattino

9 maggio La Repubblica

28 Marzo SorrentoPress

15 Marzo SorrentoPress

 

 

2018 

9 Aprile ARBITER.IT

9 Aprile IL MATTINO

L’arte pop di Cuomo conquista Sorrento: a lui il premio Fata Verde

Comunicato Premio Zenith Art Watch

8 Aprile IL MATTINO

Lucio Dalla, Sophia Loren e Enrico Caruso i volti del murales di TvBoy dedicato a Sorrento

7 Aprile SORRENTOPRESS

Grande folla all’inaugurazione del Syart con TvBoy

Comunicato stampa VERNISSAGE SYART 7 APRILE

Comunicato stampa CONTEMPORARY ART IN MOTION

26 Marzo IL MATTINO
A Villa Fiorentino la seconda edizione del Sorrento Young Art

Comunicato stampa Partecipazione straordinaria dell’artista TvBoy Syart 2018

© Stefano Vergari

Comunicato stampa Art Car Premio Fata Verde Syart 2018

Comunicato stampa edizione 2018

2017

sorrentopress: Grande successo per il “SorrentoYoung Art Festival” SORRENTO

agorainforma: A Villa Fiorentino, il Syart: Sorrento young art festival

il Giornale: Esplode l’arte cinetica di Simone Lingua-viaggio extrasensoriale in plexiglass

il Mattino: Nasce il Sorrento Young Art Festival

positanonews: Comunicato stampa SORRENTO_Young Art Festival | preview 2017

v-news: Sorrento young art festival, il grande evento targato Feroce

 

Apr04

Contaminazione, apertura e scambio, questi i punti nevralgici su cui si investe nella seconda edizione del Sorrento Young Art, evento internazionale dedicato all’arte contemporanea, presso la dimora storica di Villa Fiorentino, sede della prestigiosa Fondazione Sorrento, presieduta dall’armatore Gianluigi Aponte. SyArt, forte del successo della prima edizione, in accordo con il Comune di Sorrento e la Fondazione Sorrento, prolunga la durata dell’evento con Vernissage il 7 Aprile alle ore 19,00 e Finissage il 13 Maggio. Tra le novità di quest’anno una direzione artistica condivisa, affidata a Paolo Feroce e Rossella Savarese; una Range Rover Evoque che diventa “Art Car” grazie ad un wrapping esclusivo che è il risultato di un progetto supportato dalla Concessionaria Jaguar Land Rover Autorally e dal brand Zenith; una copertina di Arbiter realizzata dal vincitore del Fata Verde Praemium; realizzazione di un quadrante artistico modello El Primero Zenith e live painting e perfomance, durante la serata inaugurale, con la partecipazione straordinaria dell’artista Tvboy, eclettico rappresentante della corrente Neo-Pop, legato al mondo della street art. Gli artisti selezionati per questo secondo appuntamento, hanno l’opportunità di promuovere la propria ricerca artistica in un luogo suggestivo e ricco di storia, location che ha dedicato percorsi espositivi ad artisti quali, per citarne alcuni, Paladino, Chagall e Dalì. La città di Sorrento sarà interessata da installazioni site-specific. Segue all’evento SyArt una mostra incentrata sull’opera dell’artista irlandese Francis Bacon, uno dei nomi più celebri della storia dell’arte del XX secolo. Durante le giornate espositive, si confermano i percorsi didattici con scuole italiane ed estere, a cura di Simona Schiazzano. Si conferma, altresì, per la serata inaugurale, il cocktail a cura dello chef Peppe Aversa, stella Michelin. PREMIO ART CAR. “Quando le eccellenze del mondo della meccanica d’alta precisione incontrano l’Arte, ne sono travolte”. E’ ciò che esprimere il premio Art Car, l’iniziativa voluta da Leone Cappiello, il Presidente SyArt, che ha fortemente sostenuto la realizzazione del progetto. Il premio Art Car, supportato dalla Concessionaria Jaguar Land Rover Autorally rappresenta una delle novità di questa edizione. Una Range Rover Evoque, personalizzata con un wrapping design creativo, progettato e realizzato in esclusiva da un artista scelto dallo staff organizzativo, a cui il compito di sintetizzare in arte lo spirito del brand Jaguar Land Rover le cui caratteristiche di off road sono insite nel DNA del marchio che produce vetture pronte ad affrontare i terreni e le condizioni più difficili. Una nuova sfida per SyArt, un impegno importante.
FATA VERDE PRAEMIUM. COPERTINA ARBITER. “Un omaggio alla forza visionaria che anima l’artista e lo ha reso capace di immaginare e mostrare l’essenza della realtà, di inventare l’ignoto, di dialogare con il mistero e con la dimensione magica. L’ispirazione del premio viene, ovviamente, dai “poeti maledetti” e da quegli artisti geniali – da Dino Campana a Modigliani a Patty Smith a Steve Jobs – che hanno apportato in ambiti diversi interpretazioni fantastiche e inedite del visibile e dell’invisibile. Il Praemium con il riferimento alla Fata verde mette l’accento sull’essere fatato che alberga in ognuno di noi e che nel corso dei secoli ha donato all’umanità mirabili artisti che con le loro opere hanno contribuito ad arricchire la nostra conoscenza e a perfezionare il nostro spirito”. Il Premio nasce da una suggestione di Elio Ferraris, ideatore e Presidente emerito del Circolo degli Inquieti. Al vincitore del premio, l’onore di creare una copertina della rivista Arbiter, edita e diretta da Franz Botré. Al vincitore del Premio Art Zenith il piacere di progettare un quadrante ad arte modello Zenith El Primero Chronomaster .

La selezione degli artisti, partecipanti unicamente su invito, si basa sui principi della SyArt quali promozione, visibilità e spazi dedicati a favore di artisti nazionali ed internazionali. Gli stessi sono posti in dialogo con nomi storicizzati, in un’occasione di scambio e contaminazione.

Mar06

“Sorrento Young Art Festival” non è solo l’apertura di un nuovo cantiere espositivo a cadenza periodica dedicato all’arte contemporanea: è il coronamento di un percorso di selezione, monitoraggio, studio delle leve artistiche operanti sul territorio che parte da lontano, nel corso del quale ci si è sforzati di focalizzare l’attenzione su autori di qualità con un minimo comune denominatore: quello di aver mancato l’aggancio ai circuiti mediatici ed espositivi più accreditati non per demerito proprio, ma per una sostanziale incapacità del sistema attuale dell’arte italiana ad inglobare e promuovere forme di espressione artistica che non siano direttamente riconducibili all’esperanto ben collaudato della nuova arte globalizzata, che predilige (inevitabilmente) i mezzi espressivi più nuovi e accattivanti, al passo con l’evoluzione tecnologica e con la grandeur dello spettacolo massificato, o gli arabeschi concettuali e le provocazioni sociologiche che, per quanto interessanti, non ci sembrano più animati dal fuoco dell’intelligenza e dell’urgenza creativa che caratterizzava gli esperimenti del secolo scorso.

La sua prima edizione avrà luogo in Villa Fiorentino, sede della Fondazione Sorrento dal giorno 8 al 23 Aprile 2017.
Ricordiamo che l’evento esporrà artisti provenienti da tutto il mondo, insieme ad organizzazioni ed operatori del settore, ed ospiterà incontri ed eventi collaterali per animare le giornate espositive.

Le migliori opere in esposizione saranno inserite nella collezione permanente del Syart Space.

PERCHÉ A SORRENTO
Per vocazione geografica, storica e antropologica il Sud Italia è impegnato da anni a svolgere il ruolo di cerniera culturale fra l’Europa ed i Paesi del bacino del Mediterraneo e la Città di Sorrento, notoriamente abituata ad interagire con flussi turistici internazionali, è strategica per raggiungere gli scopi progettuali.

COLLABORATORI E SPONSOR
E’ prevista per i nostri collaboratori la presenza nelle grafiche promozionali cittadine e nella comunicazione internazionale nei settori arte e design, senza trascurare i quotidiani e, naturalmente, il web.
E’ possibile anche esporre dei propri corner e/o stampe promozionali all’interno delle esposizioni e di organizzare delle giornate dedicate esclusivamente ai collaboratori.
Qualsiasi altra proposta, confacente esteticamente con l’eleganza dell’intera esposizione, sarà vagliata dagli organizzatori.

ALLESTIMENTI E DIDATTICA
Le opere (arte e design) saranno divise per stile, abbinando sculture, dipinti ed altre creazioni per ottenere effetti suggestivi, evitando però inquinamento visivo e dispersione concettuale.
La didattica interesserà molte scuole del territorio, ma anche istituti nazionali ed esteri, richiamando l’attenzione degli studenti di tutto il mondo.

Le Opere in Esposizione

« 1 di 2 »

Foto dell’Evento

« 2 di 7 »